L’immortalità dell’anima

Dalla vetta del colle intorno guardo come tutto riviva e all’alto tenda; e bosco e campo e valle e colle esultino nello splendor del mattino. Oh! Questa notte come sussultavi, universo! Scotevano i vicini tuoni quel sonno tuo, guizzanti baleni atterrendo l’ombre mute. Imperlata, la terra ora festeggia il giorno vittorioso sull’orrore notturno; ma più … Leggi tutto L’immortalità dell’anima

Forse un mattino andando in un’aria di vetro

Forse un mattino andando in un’aria di vetro, arida, rivolgendomi, vedrò compirsi il miracolo: il nulla alle mie spalle, il vuoto dietro di me, con un terrore di ubriaco. Poi come s’uno schermo, s’accamperanno di gitto alberi case colli per l’inganno consueto. Ma sarà troppo tardi; ed io me n’andrò zitto tra gli uomini che … Leggi tutto Forse un mattino andando in un’aria di vetro